un tuffo in un mondo interessante e divertente, l'ideale per una mente pensante che ha sempre qualcosa da condividere e imparare

domenica 16 febbraio 2014

Come calibrare la batteria Android


Se i consigli su come ottimizzare il consumo di energia della tua batteria non sono sufficienti ad arrivare a fine giornata, potrebbe essere utile ricalibrarla per verificare che il sistema Android riconosca la giusta carica disponibile. I device Android, dopo circa 30 cariche parziali, molto spesso riporteranno un valore della batteria impreciso - in genere più alto - e questo vi farà sembrare che la batteria si scarichi troppo presto quando invece non era ancora del tutto carica. Questo è il motivo principale per cui il cellulare andrebbe caricato spento. Se non avete inizializzato correttamente la batteria oppure siete patiti del modding e saltate da una ROM all'altra, questa eventualità è ben più accentuata!
Ma non disperate, quello che vi serve è una corretta calibrazione.

Come già trattato nel post del corretto uso della batteria, diffidate dalle app che si propongono come capaci di calibrare la batteria, perché esse non fanno altro che il wipe battery stats, cioè cancellano il file contenente i dati statistici che normalmente troviamo in Impostazioni> Batteria il quale già si cancella di default ogni volta che ricarichiamo la batteria oltre il 90%. Il procedimento che realmente va preso in considerazione è il seguente:

  1. far scaricare il cellulare fino allo spegnimento
  2. provare a riaccendere e aspettare il nuovo spegnimento per batteria esaurita;
  3. caricare il cellulare da spento per due ore più del normale (ignorare quindi il segnale di batteria carica);
  4. se possibile, trascorso il tempo indicato, togliere la batteria per una decina di minuti e al reinserimento caricare per qualche altro minuto (se la batteria è integrata, può andar bene anche solo tenere il cellulare a riposo per gli stessi dieci minuti);
  5. col caricabatterie ancora inserito, avviare il cellulare e disinserire solo ad avvio del sistema avvenuto.
RIPETERE IL PROCEDIMENTO 2÷3 VOLTE MINIMO.

ATTENZIONE PRIMA DI PROCEDERE! I passaggi 1 e 2 sono discretamente dannosi per la batteria, come già trattato qui; tuttavia se avete notato gravi deficienze rispetto alle capacità in precedenza espresse dalla vostra batteria, credo che si possa correre il rischio - esso è comunque piccolo rispetto a ciò che si può ottenere, sia chiaro.

Se dopo questo procedimento non notate miglioramenti e la batteria continua a non soddisfarvi, potete provare con questi consigli per il risparmio energetico, oppure c'è da valutare l'idea di sostituire la batteria con una nuova.

Concludo con un tributo doveroso alla guida che potete trovare nel post di Morrigan91 sul forum di androidiani.com insieme ad alcune FAQ, nel caso siano necessarie ulteriori delucidazioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari