un tuffo in un mondo interessante e divertente, l'ideale per una mente pensante che ha sempre qualcosa da condividere e imparare

venerdì 14 febbraio 2014

Come aumentare la durata della batteria Android


Se la batteria del tuo cellulare stenta ad arrivare a fine giornata con la carica (vuoi perché non è stata correttamente inizializzata, vuoi perché sta cominciando a invecchiare), hai giusto bisogno di questi semplici e utilissimi consigli per poterne ottimizzare la durata.

È bene cominciare dicendo che il display del cellulare, soprattutto dai 4 pollici di grandezza in poi, è la prima causa di consumo energetico della batteria; la seconda causa è il processore e anche in questo caso, quanto più potente è, tanta più energia dovrebbe consumare.
L'uso del condizionale è doveroso perché ogni casa produttrice interviene più efficientemente che per lo schermo per abbassare l'impatto del processore sulla batteria; tuttavia c'è chi ci riesce meglio e chi per niente (alcuni tablet cinesi hanno una durata della batteria ridicola).

Detto ciò, se il vostro device android, all'appropinquarsi del crepuscolo, è in grado di fare almeno 3h di schermo acceso (facilmente controllabile in Impostazioni> Batteria) potreste già ritenervi discretamente soddisfatti del risultato, ma vediamo ora come ottenere il massimo.

Regolare la luminosità. Dovrebbe essere ormai chiaro che è necessario ridurre la luminosità, così da diminuire l'energia utilizzata dallo schermo. Se impostare la Luminosità Automatica non basta, valutate l'idea di tenerla sotto il 10÷15% durante il giorno, e sullo 0÷5% di sera.
 
Utilizzare la connessione Wi-Fi quando possibile. La connessione dati rosica notoriamente più batteria di quella Wi-Fi ed è dunque bene, quando possibile, evitare di utilizzarla.
 
Controllare che tutte le connettività inutilizzate siano disattivate. Android Jelly Bean e KitKat hanno come opzione di default l'attivazione dell'NFC per i modelli provvisti; è bene controllare che tale servizio sia spento, così come bisogna ricordarsi di disattivare il bluetooth una volta finito di utilizzarlo.
 
Utilizzare connessioni 2G. Se stiamo utilizzando il Wi-Fi, oppure semplicemente non stiamo usufruendo della connessione dati, può esser d'aiuto scegliere come connessione predefinita quella 2G (Impostazioni> Altro...> Reti Mobili> Tipo di rete predefinito). In zone dove la copertura oscilla tra le due reti, il vostro cellulare, che come operazione di default tenta di connettersi ad entrambe, sarà sempre in ricerca della linea 3G e incrementerà - inutilmente - il consumo di carica residua della batteria.
 
Utilizzare la Modalità Aereo in zone a copertura bassissima o assente. Per la stessa normale operazione precedente, il vostro Android proverà invano a cercare la rete e invece causerà solo consumo inutile di energia.

 
Disattivare la Geolocalizzazione. Android e molti altri suoi servizi utilizzano la località per personalizzare la Google Experience. A fronte di qualche servizio meno personalizzato possiamo risparmiare un bel po' di batteria disattivando il GPS, togliendo il segno di spunta all'opzione Scansione sempre disponibile (la trovate in Impostazioni>Wi-Fi>Avanzate) e disattivando la localizzazione (in Android 4.4 Impostazioni> Geolocalizzazione> OFF; in Android JellyBean Impostazioni> Accesso alla posizione> OFF, inoltre andrebbe tolto anche il segno di spunta in Impostazioni Google> Geolocalizzazione> Accesso alla posizione perché presumo che le app richiedano comunque la posizione*).

 
Disattivare la vibrazione e la suoneria alla pressione dei tasti. Può sembrare una piccolezza, in realtà togliere suoneria e vibrazione dei tasti - feedback aptico per alcune tastiere - nel caso in cui siate accaniti usufruenti di Whatsapp, Messenger e altri servizi di messaggistica, può davvero incrementare la durata della batteria. Andate in Impostazioni> Lingua e immissione> Tastiera Google e togliete i due segni di spunta a Vibrazione tasti e Suono tasti (se usate SwiftKey andate sull'icona nel drawer e in Avanzate> Feedback di digitazione audio e tattile togliete il segno di spunta a Suono tasti e Risposta con vibrazione).

 
Disattivare la sincronizzazione automatica. Dal widget Controllo risparmio energia spegnere il tasto con le due frecce; tenere bene a mente tuttavia, che sarà poi necessario sincronizzare manualmente i contatti, il calendario, Gmail e altri servizi Google (oppure si prema il tasto per riattivare tutto).

È ovvio che il consumo di batteria è strettamente legato all'uso che si fa del proprio cellulare e i consigli su scritti sono di carattere generale; d'altro canto sono certo che utilizzando tutti questi accorgimenti noterete almeno un piccolo miglioramento. Se così non fosse, è probabile che abbiate bisogno di integrare questi consigli ad alcune nozioni basilari sul corretto uso della batteria.

*Ricordarsi di riattivare entrambe le opzioni per tornare a utilizzare correttamente app come Maps o Navigatore

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari